Milano Addis Abeba, partenze, viaggi

Quando si avvicina una partenza importante, inizio a lasciare Milano con la testa. La stanchezza di tutti i giorni mi abbandona, il mondo consumistico si dissolve piano l’Africa si insinua nella vita di tutti i giorni.
Ci sono riflessioni che riguardano la Natività il Natale, che si è trasformata nella festa per eccellenza del consumo nel mondo occidentale, Gesù bambino spodestato da Babbo Natale… Arriverò in un paese, l’Etiopia, il cui reddito procapite non supera gli 800 euro. Dopo aver accompagnato un photo tour nel nord ovest scenderò verso il sud a Soddo all’inizio della regione famosa per il caffè.
Dopo essere stato via per 40 giorni tornerò in piena stagione dei matrimoni… Inizierò subito con un matrimonio a Milano in un nuovo albergo della città in pieno sfarzo sarà uno schok.  Sono estremamente fortunato. Viaggiare ai margini taglienti delle cartine geografiche, là dove l’impero si dissolve vacilla non è da tutti, non è per tutti, spingersi ancora oltre dove le cartine e le mappe non sono più di nessuna utilità, dove la bussola ti aiuta e dove il telefono non arriva… Profumo di libertà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *